Guido Elmi

Guido Elmi è stato il nostro primo produttore. Oggi se n’è andato. Oggi sì, che abbiamo iniziato le registrazioni del nostro nuovo disco. Oltre al dolore per la sua prematura ed inaspettata scomparsa ci dobbiamo misurare con questa singolare coincidenza.

La prima volta che siamo entrati in uno studio vero è stato grazie a lui, entrando da una porta che non era quella che potevamo aprire con le nostre mani. Fu lui a spingerci a cambiare nome da Apeiron in esterina, fu lui a metterci a disposizione le cose più belle che avessimo mai visto prima di allora, uno strip channel Neve per la voce, la Fender Stratocaster con cui registrò Albachiara e una testata Orange OR80 magnifica. Fu grazie a lui che potemmo lavorare con i migliori professionisti della scena musicale Bolognese: Nicola Venieri, Maurizio Biancani, Max Gardini. Fu lui a credere per primo nelle nostre canzoni.

C’è poco da fare, prima di Guido tutto era molto più lontano, anche la musica che sarebbe venuta dopo di lui. Con l’ultimo messaggio ci eravamo promessi un caffè a Bologna, magari per portargli il disco nuovo. Ma questo caffè non lo prenderemo.

Per fortuna tutta questa storia ha un figlio su cui contare, Diferoedibotte, che è stato un modo bellissimo per incontrarti e per esserti grati tutti i giorni che verranno.

 

31
Lug
2017