Che concerti sono?

Non si può suonare, almeno non come una volta, e abbiamo deciso di trovare una soluzione a questa incresciosa situazione. Si chiama Rietto ed è la nostra sala prove.

Nel nostro paese – QUI si trova un riassunto per chi non ne ha mai sentito parlare prima – c’è questa meravigliosa sala prove, Rietto appunto, di cui abbiamo parlato QUI, lì davanti c’è un pezzetto di terra con della bella erba verde dove abbiamo arrangiato un palco e delle sedute. Abbiamo preso il calendario e abbiamo detto: suoneremo i venerdì, di luglio, e magari di agosto e magari di settembre, chi lo può sapere? Dipenderà dalle persone che vorranno venire, sedersi su una pressa di fieno, ascoltare con calma un concerto elettrico vero per 40 persone alla volta. Siamo disposti a suonare per tutti coloro che vorranno venire, tanti o pochi che saranno. Un segno di stabilità, magra per carità, nell’incertezza confusa e globale che fa da basso continuo a questo 2020.

Il luogo ci è caro, tutte le nostre canzoni sono nate e cresciute lì, tutti i nostri concerti sono partiti e ritornati lì e ci è sembrata una buona idea quella di organizzarci a “casa” per farla vivere questa nostra cara esterina, anche lei.

Funzionerà più o meno così. Saranno eventi privati, per accedervi oltre che pagare un contributo sarà necessario essere iscritti all’Associazione Culturale Curaro Dischi. A questo indirizzo www.esterina.it/live trovate il sistema per iscriversi e partecipare. Nei prossimi giorni vi daremo ulteriori e dirimenti informazioni.

24
Giu
2020