Natale un anno fa

Come ogni anno, da più di 10 anni a questa parte, anche l’anno scorso suonammo in un luogo dove prima nessuno mai. Generalmente la venue è abbandonata o comunque non deputata ad ospitare un concerto di quel tipo, un’accolita di quella consistenza, quel convergere curioso e ordinato, quel dispiegarsi normale, consueto, tantomeno la sera di Natale.

Sono luoghi freddi, fino a quel momento impensabili, non appartenenti ad alcuna geografia, vicinissimi e al contempo distanti dall’usato vivere di tutti i giorni. Sono state tutte piccole occasioni di incontro oltre che di festa.

Proprio l’anno scorso lo chiamammo ‘la città fragile’, per ricordarci, mentre ancora una volta si compiva, dove eravamo, chi eravamo, cosa stava succedendo, che il nostro tempo era proprio quello e non un altro.
Un punto accennato con una matita su quella mappa che ci portiamo dietro. Siamo qui, qui, in questo punto.

Qui un estratto di quella sera.

Tra pochi giorni pubblicheremo un video di una canzone registrata nella Chiesa del Crocifisso il 25 dicembre 2018. Servirà a ricordarci che anche l’anno scorso ci fu quel concerto.

3
Dic
2019

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi